Domenica, 23 Aprile 2017
itenfrdees

SPIRITUALI

La cattedrale di Oristano e il Giubileo della Misericordia

portone

Domenica 13 dicenbre 2015, alle ore 16,30, S.E. Mons. Ignazio Sanna, Arcivescovo di Oristano  procederà solennemente all'Apertura della Porta  della Misericordia presso il Duomo di Oristano.

Percorsi Giubilari nella Sardegna Centroccidentale

giubileo2015

Ad ogni passaggio d’epoca ci si chiede chi è l’uomo e quale sarà il suo destino. Per dare risposte a questi interrogativi, una risposta che non sia un sistema teorico astratto, quanto piuttosto un cammino, un’esperienza, è necessario entrare in una dimensione di ricerca spirituale, di ritorno all’armonia del creato, alla universalità di tutte le cose.

In questa presentazione sono inclusi sette itinerari, uno al giorno, tutti fortemente caratterizzati dalla spiritualità e sacralità dei luoghi  e  delle chiese e monumenti da visitare. Essi assunono poi particolare significato nell'Anno Santo della Misericordia  che Papa Francesco ha voluto indire e che avrà inizio l'8 dicembre 2015, per concludersi il 23 novembre 2016. Papa Francesco ha anche disposto che sarà un Giubileo decentrato, raccomandando a tutti i Vescovi di promuovere e sostenere iniziative locali per permettere di ottenere l'Indulgenza Giubilare anche senza raggiungere Roma.

Un rapporto reale e stupefacente nelle tappe dello Spirito dell’universo Sardegna che proponiamo. Tappe a forte valenza simbolica e spirituale in grado di operare vere e proprie catarsi nelle nostre esistenze. Tappe che hanno suscitato nelle passate epoche storiche e suscitano ancora, effettivi propositi di purificazione,  rinnovamento e Misericordia.

L’itinerario nella sua interezza copre una distanza di circa 95 km. ed è percorribile con vari mezzi di locomozione; esso attraversa uno dei territori tra i più ricchi di storia, emergenze ambientali, naturalistiche e spirituali della Sardegna. Montagne, boschi, mare, città sepolte, villaggi nuragici, domus de janas, tombe di giganti, betili che toccano il cielo, luoghi sacri dove la fede e la devozione popolare hanno segnato, e confermato nel corso dei millenni, la presenza e le forze della Divinità.

Per godere appieno tutte le emergenze e le suggestioni dell'itinerario, il pellegrino, o più semplicemente il visitatore, dovrà destinare almeno tre giorni per questa esperienza, a seconda del mezzo di locomozione utilizzato. Ma le tappe possono essere aumentate o ridotte, a seconda del tempo di cui si dispone. Ma cosa escludere? C’è veramente l’imbarazzo della scelta! 

Buon Anno Santo.

 

Il Santuario di Sant'Ignazio in Laconi e il Giubileo della Misericordia

Santuario SantIgnazio Laconi

Laconi è situata nell’altopiano del Sarcidano. È immersa in un fitto e verde bosco con numerose sorgenti d’acqua.
Il territorio presenta numerosi resti di insediamenti nuragici, dove sono stati rinvenuti numerosi reperti.
Nel 2005 ha ricevuto la Bandiera Arancione del Touring Club Italiano per la qualità della sua accoglienza e ospitalità, per la cura del verde pubblico e urbano e per la completezza della sua offerta archeologica, nonché delle strutture ricettive e ristorative.
Di sicuro interesse il Castello Aymerich, risalente alla prima metà dell’Ottocento. Sorge al centro di un suggestivo parco, con piccole cascate e innumerevoli specie botaniche.
Durante l’anno è possibile visitare il Museo Civico delle statue-menhir presso il palazzo comunale, dove si possono ammirare le monumentali stele di pietra ritrovate nella località di Perda Iddocca.
Il 16 e il 17 gennaio si svolge la festa religiosa in onore di Sant’Antonio Abate, con la preparazione di un grande falò che brucia per diversi giorni. Negli stessi giorni si svolge la Sagra dei dolci tipici, tra cui su pani' e saba, il pane di saba.
La festa religiosa più importante del paese rimane quella dedicata a Sant’Ignazio da Laconi, che si svolge l’ultima settimana del mese di agosto. Accanto ai festeggiamenti religiosi vengono organizzate mostre di pittura, scultura e fotografia e una mostra mercato per promuovere i prodotti agroalimentari ed artigianali del territorio.

Testo tratto da: sardegnaturismo.it

-----------------------------------

Lunedì 25 gennaio 2016, S.E. Mons. Ignazio Sanna, Arcivescovo di Oristano  procederà solennemente all'Apertura della Porta della Misericordia presso il Santuario di Sant'Ignazio in Laconi.

EPOPEA MONS. GIOVANNI SANNA

sanna sardegna

FLORA & FAUNA 2017

florafauna Brio

ESCURSIONI 2017

trek scuola piricu

PREMIO TREKKING SARDEGNA 2017

premio montiferru 2017

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo