Mercoledì, 28 Ottobre 2020
itenfrdees

Nuraghe Zuanne Madau

Nuraghe Madau a.piliaNuraghe Zuanne Madau (*)

Località:Zuanne Madau
Quota:355 m.
Posizione:Il nuraghe sorge tra una vigna e un oliveto su un terreno sco­sceso verso sud, ai piedi della collina di Banzos.
Struttura:Si tratta di una costruzione di struttura complessa, composta da una torre principale (o mastio) e da due torri complementari ad essa affian­cate a sud.

Torre principale:il suo ingresso è parzialmente crollato, per cui non è faci­le accedervi. Tale ingresso, sovrastato da un architrave e da una finestrel­la di scarico, si apre su un corridoio lungo m. 4,70, largo m. 1,57 e alto, al suo sbocco con la cella, m. 5,20 (con splendida volta angolare). Lungo la base del corridoio, e a m. 2 dall’ingresso, si aprono due nicchie, poste di fronte e perfettamente identiche come dimensione e struttura: volta a forno, profondità m. 1,60, altezza m. 1, larghezza m. 1,10. Il corridoio, attraverso lo spessore murario, porta alla cella terrena. Questa è di forma circolare dal diametro di quasi 5 metri ed è quasi completamente ricolma di materiale di crollo.
Prima torre marginale a sud:ampia costruzione circolare dal diametro di circa 8 metri, completamene ricolma, collegata al mastio da una cortina curvilinea lunga m. 11 e alta non più di un metro.
A sud della costruzione si notano le tracce di un altro muro megalitico lungo m. 7,60 in senso est-ovest.
Seconda torre marginale sud orientale, anch’essa collegata al mastio da  una cortina lunga m. 3,90.
Sono rilevabili le tracce di un cortile fra le torri, sepolto da materiale di crollo e limitato da tre filari semidistrutti alti mezzo metro che, presso l’ingresso del mastio, superano i due metri e mezzo.

------------------

(*) Francesco Antonio Salis, S'antighitade in logos nostros, In: Santu Lussurgiu. Dalle origini..., Op. cit. pp. 58,59

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo