Martedì, 23 Aprile 2024
< >

Itinerari del Vulcano

Progettazione itinerari differenziati

Viaggiatori del passato

Alberto Ferrero della Marmora

Rosina Superstar

L'asino sapiente

Banca del Tempo

Per lo scambio di servizi e saperi

Bonarcado

Città e terre del vulcano

Bosa

Città e terrre del vulcano

Bosa

Città e terre del vulcano

Bosa

Città e terre del vulcano

Frutto della vite...

... e del lavoro dell'uomo

Fais Antonio 1889Fais Antonio Diego o Pasquale (?), 1889

Non siamo certi che la foto a fianco1 sia quella del soldato Fais Antonio  di cui alla Relazione tenuta da Tino Melis il 23.05.2015 presso il Centro di cultura popolare di Santu Lussurgiu, che riportiamo di seguito.

Soldato Fais Antonio. Figlio di Giovanni e Piu M. Antonia, nacque a Santu Lussurgiu l'8 Febbraio 1889 in via del Carmine. Era alto  1.61, aveva 84 cm. di torace, i capelli castano-lisci, il naso aquilino, gli occhi castani, il colorito bruno e i denti sani. Di mestiere faceva il contadino, così come il padre, e non sapeva né leggere né scrivere.

Chiamato alle armi, giunse a destinazione, a Tempio, il 10 Maggio 1915 e fu arruolato nel 152° Reggimento Fanteria (Brigata Sassari). Terminato un primo ciclo addestrativo, il 21 Maggio salpò da Porto Torres per Civitavecchia e dopo una sfilata nella capitale, alla presenza di S. M. il Re Vittorio Emanuele III, il 2 Giugno raggiunse Calcinato nel Bresciano.

 La Sassari ebbe il battesimo del fuoco il 25 Luglio e dopo 4 settimane di ininterrotti combattimenti espugnò il Bosco Cappuccio, Lanciu e Triangolare.
Il 14 Novembre Antonio Fais partecipò alla famosa conquista della Trincea dei Razzi, sotto il comando del Maggiore Francesco Dessì. Ferito in maniera grave fu trasferito in treno all'ospedale militare di Reggio Emilia dove cessò di vivere alle ore 3.30 del 24 Novembre 1915. Egli riposa nel Sacrario di Reggio Emilia. 

---------------

 1 Immagine ricavata dallo Studio Foto Elleffa di Torino.

icon search conctat
RICERCHE IN CORSO, AIUTACI AD ARRICCHIRE QUESTA PAGINA
 >>

Login

Gallerie fotografiche

video