Giovedì, 17 Ottobre 2019
itenfrdees

PERCORSI STORICI - MONS. GIOVANNI SANNA PRIMA MISSIONE AD ALGERI

Lo Stato pontificio, come gli altri Stati italiani, era minacciato dai corsari delle Reggenze barbaresche di Algeri, Tunisi e Tripoli che si spingevano, con le loro leggere ed agili imbarcazioni, fin nei pressi delle coste tirreniche ed adriatiche sbarcandovi talora im- provvisamente e traendone schiavi gli abitanti oltre a far bottino di quanto trovavano. II piu potente degli Stati barbareschi era Algeri e quivi erano molto piu numerosi che altrove gli schiavi cristiani. Fu pertanto in questa citta che la confraternita romana decise nel 1584 di inviare la sua prima missione di Redentori.

Quali membri della missione furono prescelti oltre al sacerdote Giovanni Sanna, decano di Ales, ed al cittadino romano Ludovico Giumi, che era stato schiavo in Algeri, i due padri cappuccini fra Pietro da Piacenza e fra Filippo da Roccacontrada.

Le direttive generali e le minute prescrizioni per l’attuazione della missione sono contenute nella lunga Instruttione diretta ai quattro Redentori Fin dalle prime righe, ed in seguito in piu puntir appare chiara la superiorità riconosciuta a fra Pietro, alle cui decisioni dovevano rimettersi in ogni contestazione e dubbio gli altri membri. II laico messer Lodovico Giumi era consegnatario del danaro calcolato bastante per il viaggio sino a Marsiglia, porto d’imbarco per Algeri. Nella citta francese avrebbero trovato altra somma accreditata presso un Banco. II decano di Ales compiva tutta la missione a sue spese, pure era egualmenle pregato di controllare i conti che dovevano essere tenuti continuamente in regola.

Il 31 ottobre 1584 Giovanni Sanna assumeva dunque il formale impegno di recarsi una prima volta «ad Algeri et altri luoghi di Barbarla» come deputato alla redenzione di schiavi «del Stato Ecclesiastico», unito alla missione del Gonfalone. Sul soglio pontificio sedeva Papa Gregorio XIII (Boncompagni). La missione mosse da Roma ai primi di dicembre del 1584, sostando a Pisa, Lerici, Genova e Marsiglia; di qui la missione salpò per Algeri il 1° febbraio 1585, approdandovi il 20 dello stesso mese...

 

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo