Sabato, 02 Marzo 2024

Salvacondotto*

Il 29 ottobre si riprese il mare per Algeri, sbarcandovi il 5 novembre seguente (37). Preso nuovamente contatto col pascià ed ottenute le necessarie autorizzazioni, i redentori si misero prontamente all’opera ed entro il gennaio del 1587 conclusero il riscatto di ben 242 schiavi cristiani, 23 dei quali, questa volta, erano sardi(38).
Tutte le operazioni si svolsero dentro la città d’Algeri, quantunque a Giovanni Sanna, come redentore e come vescovo d’Amurias, fosse stato concesso un salvacondotto che gli dava la più ampia libertà di movimento per tutta la Barberia. Nell’originale bilingue, «in idioma italiano e turchesco», si legge quanto segue:

«Noi Mahamet Bascià vice Re e Locotenente Generale della Città de Algeri e dil suo destritto, et giurisditione, concediamo libero, e franco salvo conduto e bona licentia a Mons.r.mo de Ampurias, di Sardigna, uno delli redentori dell’elimosina della venerabile Archiconfraternità dil Confalone di Roma, che possa andare, e tornare col suo vasciello, ò de altri, tanto sagettìe, come caravelle, orca, nave, barca, fregata, o qual si voglia, sia franco e salvo in ogni parte, tanto detto redentore come qual si voglia persona che in detto vasciello si troverà, e perché siamo tutti sogetti alla morte, ò occorrendo che detto Mons. Redentore venisse a morte, ò che restasse per infermità o in altro impedimento senza potere tornare in tal caso la veneràbile archiconfraternità possa liberam.te nominare altro redentore, uno ò quanto loro piacerà, in luoco dil sopra detto Mons. e questo salvo conduto s’intenda per quelli che saranno nominati, e per li compagni, e tutti li altri che in detto vasciello saranno con loro robe, e mercantie tanto di essi come dil patrone, e marinari e passsaggieri, che vi sarano siano di qual si voglia natione, quali posciano andare, venire, stare, negotiare, contrattare, liberam.te in questa nostra città de Algeri, et altri luochi soggetti alla nostra giurisditione, tanto da ponente come di levante, e quando per diffetto di tempo o altra cosa facessero scalla, o scorressero in isolle, terra ferma o in altro luoco sotto le fortezze, et in qual si voglia parte di Barberia et paesi a noi soggetti, siano non di meno salvi con loro robe, e tutti di detto vasciello, portandoli rispetto e facendoli ogni cortesia et honore, da qual si voglia sorte di corsari, che siano sotto nostra obbedienza, e comando in qual si voglia mare che li trovassero di Spagnia, Napoli, Sicilia, Sardignia, Corsica, Genova, Calabria, Francia et per tutto il mare bianco, comandiamo ad ogni bei e Cap.no d’Algeri, et ad altri Capitani rais, tanto di vascielli grossi, galleote, bergantini, fregatte et a qual si voglia altro corsario alla nostra giurisditione sogetto, che trovando li sopra detti Redentori, con loro vascielli, e suoi compagni et qual si voglia altro li debbiano osservare quanto in questo salvo conduto si contiene, sotto la pena a qui contrafarà di perder la vita e la roba, et per quanto loro stimano, de non incorrere nella disgratia dil nostro Gran Sig.re e patrone soltan Morato Ottomano, subito visto e letto questo nostro salvo conduto, li prestino fede, obbedienza, e lo restituirano e tornerano cortesem.te al sopra detto redentore essendo così nostra mente, e volontà, con lasciarli andare à seguitare il loro camino, senza nissuna sorte de impedimento.

Datto in Algeri nel palatio della nostra solita residentia, firmato della gran ferma, scritto del mio regio secrettario e sigilato con il nostro solito sigillo reale questo a dì 16 di Genaro 1587» (39).

________________________

* In C. Manca, Un Decano d'Ales..... op. cit. pp.294, 295.
(37) ASV, Gonf., Mazzo G„ f. 142.
(38) ASV, Gonf., Libri Diversi U, ff. 5v, 6, 7, 9v, 13, 18v, 19v, 25v, 29, 39v, 52, 53v, 56, 59v, 62, 66, 78v, 86v, 87, 90, 90v, 92v, 99-107, 108-110, lllv-115, 116-120, I3I-I22, 149-153v, 154-166v; Libri Diversi V, ff. 2v, 3v-8, 10, 13, 13v; Libri Diversi Y, ff. 26, 28, 39, 39v, 47v, 49v, 51-55, 58-60v; Mazzo G, ff. 123, 142-149v, 154, 160v, 163v, 167v, 173, 177, 191v, 192, 199, 212, 215, 240v, 243v, 244, 252, 252v, 271, 281, 283, 367, 367v, 376, 376v, 385, 394405v, 461-512v; Mazzo H, ff. 54-55v, 102.
(39) ASV, Gonf., Mazzo H, ff. 148, 148v.

Gallerie fotografiche

video