Sabato, 02 Marzo 2024

11. - Lettera del vice-console francese ad Algeri Jacques Bionneau all'Arciconfraternita in cui esprime il suo compiacimento per l’opera che i padri cappuccini svolgevano. - Algeri 26 aprile 1585.

11
Lettera del vice-console francese ad Algeri Jacques Bionneau all'Arciconfraternita in cui esprime il suo compiacimento per l’opera che i padri cappuccini svolgevano. - Algeri 26 aprile 1585.
(Mazzo G, fase.4, ff.108-109)
111.mi SS.ri e Padroni miei osser.mi
Non potrei esprimere alle SS.rie VV. Ili .me il gran contento, e sodisfattione, clie ho preso dalla venuta di questi Rever. Padri Cappuccini, e sig.ri mandati da loro a fare un’opra tanto pia in rescattare tante anime meschine sì fattamente tri- bulate da queste barbare nationi, tanto più, che son degnati favorirmi in accettare la mia Casa per loro alloggiamento, e prevalerse della mia autorità datami dal Re Christianissimo mio Signore, quale me rendo securo bavera molto à charo sentire sì gran favore fatto ad un suo ministro, et Ambasciatore, e desidero che in tutto il tempo che haveranno da tenere qui suoi Redentori, sempre la mia Casa sia à loro uso et serv.o et io le prometto di despensare ogni mia fatica in loro agiuto et adoprar la potestà del Consolato in ogni occasione che se le porgerà; Trovasi qui schiavo un Dottore del Stato ecc.co in tanta miseria, e calamità, che l’è cosa incredibile per li continovi stradi che li vengono fatti dal tiranno di suo Padrone, e non si è possuto liberare per il prezzo limitato dalla loro Archiconfraternità, supplico le SS.rie VV. Ill.me à degnarsi per amor mio scrivere un visto (?) di Ira al Rever. fra Pietro Piacentino ch’è restato qui voglia ad instantia mia e per amore d’iddio liberare questo povero gentil’huomo, certificandole che il tutto re- ceverò fatto nella persona mia propria, e le ne restarò con perpetuo obligo, offerendomi per loro serv.o pronto in ogni occasione.
Con che pregandole dal S.r Iddio ogni contento, e felicità con ogni devotione le fò riverenza, e bacio le mani.
D’Algieri li XXVI di Aprile 1585.
DD. SS.rie VV. Ill.me Ser.re Hum.mo
G. Bionneau consul

Gallerie fotografiche

video