Domenica, 23 Settembre 2018
itenfrdees

Flussio

Flussio

stemma non disponibileSi adagia sull'altipiano della Planargia in un territorio florido e idoneo all’agricoltura, che con l'artigianato rappresentano le voci importanti dell'economia locale. Caratteristica la coltura del vitigno Malvasia, da cui si ricava anche lo spumante e la grappa, oltre al mirto della Planargia. Il Comune fa parte della Strada del Vino Malvasia. La raccolta e la lavorazione dell’asfodelo ha origini antiche: la pianta una volta essiccata viene tessuta per la realizzazione dei famosi cestini: corbule e canestri, intrecciati dalle donne del paese con gli steli dell'asfodelo, secondo una tradizione tramandata da secoli. A questa peculiare arte dell’intreccio è dedicata il Museo dell’Asfodelo, con un itinerario fotografico e multimediale. L’area abitata fin dalla preistoria, con testimonianze significative: una muraglia megalitica rinvenuta vicino alla chiesa medievale la parrocchia di San Bartolomeo, e alcuni siti nuragici: Giannas, Murciu, Caddàris e Carcheras, le tombe dei giganti di Sos Trainos e Sa Figu Bianca. All'interno del paese si può visitare la chiesa parrocchiale di San Bartolomeo, risalente al XII secolo ma oggi inglobata in una struttura più moderna. Le feste: il 16 gennaio Sant'Antonio Abate con l'accensione del falò benedetto dal parroco, Santa Maria della Neve il 5 Agosto; San Bartolomeo e San Costantino il 24 e il 25 agosto, con la suggestiva processione e sfilata a cavallo. Il 13 dicembre si tiene la festa in onore di Santa Lucia e la seconda domenica dello stesso mese la Sagra de Su Binu Nou (del vino nuovo).

EPOPEA MONS. GIOVANNI SANNA

sanna sardegna1

BRIGANTE, L'ASINO DELLA MARCA

brigante 2017 12 09 g.sechi

ESCURSIONI 2017

trek scuola piricu

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo