Martedì, 20 Ottobre 2020
itenfrdees

Condaghe San Nicolo' di Trullas, scheda 278 - De Nurcar

278 De Nurcar

Ego Preciosa d’Athen ki ponio sos saltos meos de Nurcar a Sanctu Nichola de Trullas, cum voluntate de maritu meu et cura boluntate de fìias meas, cantos vi apo e parthone mea et sa parthone de Dorcotori Manicas de Favules, et su salto de marrariu de Vosa, e ††86 iscla sa parthone mea /88v/ e in serra de Sete fontanas, e so ke mi dittat in sa padule de Gorare depus avu meo Gosantine dAthen, e duos barones integros, ke non sian ne senekes nen tharaccoso. Testes: su previteru de Sillano donnu Ianne Plana, et so frate donnu Mariane d'Athen.

278 Nurcar

Io Pretiosa d’Athen che faccio dono a San Nicola, col con­senso di mio marito e delle mie figlie, di quanto posseggo nei miei salti di Nurcar: e la parte mia e quella di Dorgotori Manicas di Favules, e del salto di marrariu de Bosa, e la parte mia dell’acquitrino e di serra de Sete fontanas, e quanto mi spetta nella palude di Gorare dell’eredità di mio nonno Go­santine d’Athen; e due uomini interi che non siano né vecchi né ragazzi. Testi: il prete di Sillano donnu Ianne Plana e suo fratello donnu Mariane d’Athen.

(*) Paolo Marci (a cura), Il Condaghe di San Nicola di Trullas, Ilisso edizioni, Nuoro 2001

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo