Giovedì, 30 Giugno 2022
itenfrdees

Cuglieri

440px Cuglieri StemmaIl centro più popoloso del Montiferru, che sorge verosimilmente nell’insediamento dell’antica Gurulis Nova. Nel suo territorio ci sono numerose testimonianze archeologiche a riprova di primigeni insediamenti umani. Da segnalare l’antico insediamento umano di Cornus, presumibilmente di fondazione fenicia che si distinse nella ribellione contro Roma nel 217-216 a.C. Le antiche rovine si trovano nei pressi della suggestiva borgata marina di Santa Caterina di Pittinuri, lungo la strada statale 292.
Da visitare la basilica di Santa Maria della Neve nel monte Bardosu, il cui impianto originario quattrocentesco è stato completato nel Seicento in stile barocco sardo. La festa cade il 5 agosto.
Di notevole interesse architettonico l’ex Seminario Teologico Regionale costruito negli anni venti del Novecento e attivo fino al 1970. L’antico convento seicentesco dei Cappuccini ospita il nuovo Museo archeologico ed etnografico. Rinomate le tre borgate marine di Torre del Pozzo, S’Archittu e Santa Caterina di Pittinuri, che sorgono su tre baie della frastagliata costa montiferrina. Spettacolare e di struggente passione la Settimana Santa, rappresentata dalle cinque confraternite cuglieritane.
Da visitare il Castello del Montiferru o Casteddu etzu, eretto a metà del 1100 e teatro delle vicende sentimentali di donna Francesca Zatrillas.

 

logo

 

L'Unione dei Comuni del Montiferru - Sinis comprende una grande quantità di territori molto diversi tra loro. Si va dai comuni montani di Santu Lussurgiu e Cuglieri a quelli marini di Nurachi, Baratili San Pietro ecc. sino Area Marina Protetta "Penisola del Sinis – Isola di Mal di Ventre".

 

demografia montiferru sinis

 

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo